HOME





Le TOP 7 della Premier: ultima giornata

Manchester. Il calcio visto fuori dai confini nostrani.

Si laurea campione d`Inghilterra per la quarta volta nella sua storia il Chelsea e lo fa con l`ennesima straordinaria goleada della stagione. Il malcapitato di turno e` il Wigan, che soccombe per 8-0 sotto i colpi di Lampard & company. Solo per dare un’idea della splendida cavalcata della squadra di Ancelotti verso il top della Premier, basti citare qualche numero: Didier Drogba capocannoniere con 29 goals; un totale di 103 reti per la squadra solo in campionato; seconda miglior difesa del torneo.

Vittoria amara per il Manchester United. Il 4-0 inflitto allo Stoke non basta per vincere il titolo. I Red Devils chiudono la stagione 1 punto dietro i Blues.
La squadra di Ferguson ha pagato a caro prezzo i ripetuti acciacchi di Rooney nei momenti clou della stagione. L`attaccante inglese ha alzato bandiera bianca anche contro lo Stoke, chiedendo il cambio a circa 10 minuti dal termine del match per il riacutizzarsi del dolore all`inguine che lo ha tormentato in questo finale di stagione. Brutta tegola per Capello a solo un mese dall`inizio di Sudafrica 2010.

Termina 4-0 anche Arsenal-Fulham. I Gunners blindano cosi la terza posizione. Il grande rammarico per gli uomini di Wenger e` stata la mancanza di cinismo, quando ad un certo punto della stagione sembravano poter rientrare ed inserirsi come terzo incomodo nella corsa al titolo.

Tra le “big” chi ha deluso di piu` e` senza dubbio il Liverpool. I Reds erano tra i favoriti per la vittoria della Premier, ma concludono la stagione settimi a -23 punti dalla vetta!

Non va oltre la quinta posizione l`ambizioso Manchester City di Mancini. Il tecnico italiano, subentrato in corsa, migliora la media punti del suo predecessore, ma non riesce a centrare l`obiettivo prefissato dalla dirigenza del City e deve accontentarsi dell`Europa League.

Nonostante la sconfitta per 4-2 sul campo del Burnley, e` Champions League per il Tottenham. Gli Spurs avevano gia` in cassaforte la qualificazione, grazie alla straordinaria vittoria per 1-0 ottenuta mercoledi 5 maggio sul campo del Manchester City.
Quarto posto meritato per gli uomini di Harry Redknapp; i quali sono riusciti a sopperire alla scarsa vena realizzativa di Jermain Defoe nelle ultime partite.
L`attaccante inglese, sicuro del posto in nazionale, ha due amichevoli a disposizione, prima che la Coppa del Mondo 2010 abbia inizio, per ritrovare la forma giusta.

Perde 1-0 in casa contro il Blackburn, ma riesce a conservare il sesto posto l`Aston Villa. Bilancio stagionale in positivo per i Villans con un ottimo ‘’ruolino’’ in trasferta, dove hanno conquistato meno punti solo rispetto a Manchester United e Chelsea, peccato pero` per i troppi pareggi casalinghi.