HOME



IL MICROSCOPIO

Lo stemma del Birmingham City

Colgo l’occasione della vittoria della League Cup 2010/11 da parte del Birmingham City per analizzare e spiegarvi lo stemma che appare sulle maglie di questo club (in inglese ‘crest’), rendendo cosi anche omaggio all’impresa sportiva degli skyblues.

Per prima cosa ripercorriamo brevemente le tappe evolutive dello stemma del Birmingham City.
L’attuale logo, rappresentato dal globo terracqueo e da un pallone circondati da un nastro, è stato adottato solo nel 1972.
Prima di questo ci sono stati altri due stemmi. Il primo consisteva in una riproduzione dello scudo araldico della città di Birmingham. Questo disegno venne adottato come omaggio alla città quando il club cambiò il suo nome da ‘Smaller Heat’ a ‘Birmingham’.

Il secondo stemma venne introdotto nel 1970 e, come si può vedere nella figura accanto, rappresenta la sovrapposizione delle lettere b c f c, che riprendono le iniziali del nome completo del club, F.C. Birmingham City.

L’attuale stemma è stato realizzato nel 1972 a seguito di un concorso indetto dal giornale sportivo Sports Argus e che vide vincitore il disegno di Michael Wood, tifoso del Birmingham. Come si vede il disegno è semplice ma molto significativo:il nastro riporta la denominazione sociale del club e l’anno della sua fondazione, il 1875, mentre il globo terrestre e il pallone ne esprimono l’ambizione e la natura sportiva.

Lo stemma proposto da Wood fu scelto perché considerato moderno ed innovativo. Inoltre l’inserimento del globo terrestre simboleggiava bene l’idea del tipo di calcio che i dirigenti del Birmingham desideravano: internazionale ed aperto. Questo stemma tuttavia non comparve sulle maglie fino alla stagione 1975/76.

Nel 1990 venne colorato di verde il globo e di rosso il pallone (vedi foto sotto) ma l'idea non piacque a molti (quella maglia viene ricordata come una delle più brutte nella storia del calcio inglese) e cosi si ritornò in brevissimo tempo al disegno originale.

Articolo a cura di Gugliemo Frediani giornalista sportivo e collaboratore esterno